Comunicazione attivazione indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC)

 

 

 

RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Susanna Langiu

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Si comunica che, questa Amministrazione ha istituito, in ottemperanza alla vigente legislazione la seguente casella di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) pec

Attivata ex art. 1, c.29, L. 190/2012

  • Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Il Macmar sorgera' in zona industriale


Il dialogo aperto fra Consorzio industriale e Comune di Olbia, dopo i lunghi anni di braccio di ferro, sta producendo i primi frutti. Lo dimostrano le risultanze del consiglio d’amministrazione Cipnes svolto nei giorni scorsi, epilogo di una serie di incontri in cui le parti hanno deciso un programma comune: sforzo unitario per canalizzare i contributi provenienti dall’Ue e promuovere lo sviluppo economico.

Articolo Nuova Sardegna 21-04-2015

 


 


 

Svolta ambientalista

La Svolta ambientalista del Consorzio

 

Anche il Cipnes punta decisamente alla produzione di energie alternative. Nel home page del sito internet compaiono le foto dei pannelli solari degli impianti di Azza Ruja e Spiritu Santu che producono 10mila kWh al giorno. L’idea accomuna ormai le zone industriale italiane che devono tutte diventare aree produttive ecologicamente attrezzate (l’acronimo è Ape). L’obiettivo più ambizioso però resta quello di utilizzare al massimo delle possibilità i biogas prodotti nella discarica

La Nuova Sardegna 21-04-2015

 


 

 

Avvio lavori PTE

PTE 10 1In zona industriale di Olbia la cerimonia di avvio dei lavori della PTE (Piattaforma Tecnologica Europea)


 Con la cerimonia dell'avvio dei lavori del primo lotto funzionale della PTE (Piattaforma Tecnologica Europea), che sarà il cuore del distretto nautico della Gallura, uno dei più importanti d'Italia, è iniziato ufficialmente ieri mattina il cammino verso la realizzazione dell'importante infrastruttura. Il primo lotto funzionale, come ha spiegato il presidente del CIPNES Antonio Carta, sarà realizzato grazie al finanziamento di 15 miloni di euro, frutto dell'accordo di programma siglato il 2 maggio 2011 tra la Regione Sardegna, la Provincia di Olbia-Tempio, il Comune di Olbia e il CIPNES Gallura. Il primo lotto funzionale della PTE, assicura l'amministratore unico della GE.DI, Graziano Antonio Pallotta, sarà ultimato entro 18 mesi. L'intera opera è prevista su 135 mila metri quadrati con vista Cala Saccaia, comprende un polo espositivo, un auditorium, una sala congressi con annessa pista ciclabile coperta da pannelli fotovoltaici, un polo ad alto valore tecnologico in grado di supportare la nascita di start up. Soddisfazione ha espresso anche il sindaco di Olbia Gianni Giovannelli: "Un intervento che nasce dalla collaborazione con la Regione e dalla volontà di realizzare il distretto della nautica, il CIPNES è diventato un partner attivo del progetto. Confidiamo che questa struttura sia a vantaggio di tutti".
Per l'avveniristico Centro Servizi è arrivata anche la benedizione del vescovo della Diocesi di Tempio-Ampurias, monsignor Sebastiano Sanguinetti: "Tutte le volte che mi capita di inaugurare e benedire opere al servizio della comunità provo sentimento di gioia e di speranza per le imrprese e i lavoratori", le sue apprezzate parole.

Rassegna stampa

Centro servizi hi-tech, aperto il cantiere
Polo fieristico della nautica: partono i lavori

Capellacci e Nizzi firmano l'accordo per la nascita del Polo Nautico di Olbia

La Regione stanzia 15 milioni di euro per il Centro Multifunzionale della nautica PTE

Presentata la PTE al Salone Nautico di Genova

Cappellacci: "La PTE favorisce lo sviluppo della Gallura"

Bando PTE


 

 

pista ciclabile1MPista ciclabile coperta da pannelli fotovoltaici.

IL CIPNES realizzerà una pista ciclabile e footing con pannelli fotovoltaici di copertura all'opera. Il progetto avveniristico presentato dal CIPNES , nei giorni scorsi ha avuto il via libera ufficiale dalla Regione Sardegna. La pistapista ciclabileM ciclabile è finanziata con fondi europei del cosiddetto Fondo Jessica per un totale di 7 milioni e mezzo di euro, da restituire in 20 anni senza interessi. I fondi arrivano grazie alla sostenibilità ambientale del progetto con due obiettivi importanti: eliminasre i pericoli per coloro che svolgono attività fisica in zona industriale e ottenere un beneficio economico attraverso la vendita dell'energia elettrica che verrà prodotta dai pannelli solari a copertura del tetto della pista e che consentiranno di ripagare l'opera senza ulteriori costi per il Consorzio.
La pista avrà una lunghezza di 3 chilometri e mezzo e una larghezza pari a quattro metri, sarà coperta da 18 mila quadrati di pannelli fotovoltaici: si snoderà da Olbia attraverso la litoranea sino al Pozzo Sacro., potrà avere un'altezza di variabile dai 3 metri e mezzo a 5,50 metri. L'utilizzo della pista sarà completamente gratuito. La pista sarà riservata a ciclismo, running e pattinaggio. La durata di esercizio dell'impianto dovrebbe aggirarsi intorno ai trent'anni. La produzione annua di energia elettrica supererà i due milioni e mezzo di khilowattora. L'energia prodotta dovrebbe essere destinata principalmente alle aziende all'interno della zona industriale di Olbia.

 

tracciato

Planimetria Pista Ciclabile

Cipnes, pista ciclabile coperta con pannelli fotovoltaici

Piano Strategico Consortile Sviluppo Energie Rinnovabili

BEI: Fondo Jessica, Isole del Mediterraneo

 


 

 

E' stato pubblicato il n. 22 della rivista CIPNESn22

In questo numero:

  • L'Unione Europea stanzia 54 milioni per i giovani sardi

  • Il CIPNES alla scoperta di start-up nel settore nautico

  • Il fondo Jessica RSA finanzia i progetti del Consorzio

  • Iniziati a gennaio i lavori della PTE

Tutti i numeri sono consultabili al link www.cipnes.it/index.php/la-nostra-rivista.html